18/07/2016   Rivalutazione indennizzo 210/92 e relativi arretrati !

Chiudi



Care Amiche e cari Amici,

Vi informo in riferimento alla nota questione della rivalutazione dell'indennizzo ex L. 210/1992 ed al pagamento degli arretrati ed all'eventuale ulteriore indennizzo richiesto alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo (CEDU) sin dal 2011.

La CEDU ci ha oggi comunicato di aver aggiornato l'esame delle vostre istanze al 5 gennaio 2017; e ciò onde consentire allo Stato italiano di rispondere compiutamente in relazione a ciascuna vostra domanda ed al pagamento di essa.

La CEDU stessa provvederà poi ad inviare allo Stato italiano l'elenco integrale dei vostri nominativi affinché la risposta sia specifica, per ciascuno di voi.

Confidiamo che questa importante presa di posizione in vostro favore possa definire (almeno) ogni questione relativa all'indennizzo ex L. 210_1992 ed arretrati della rivalutazione.

Dal canto nostro abbiamo tempestivamente inoltrato ogni documentazione richiesta e necessaria nel vostro interesse, nei termini previsti.

In ultimo vi possiamo, per scrupolo, suggerire, di inoltrare alla vostra ASL di competenza una raccomandata con ricevuta di ritorno contenente la seguente istanza: "io sottoscritto, percettore dell'indennizzo ex L. 210_1992, non avendo a tutt'oggi ricevuto l'integrale corresponsione degli arretrati della rivalutazione dell'emolumento in questione, invito codesto Ente ad ottemperare tempestivamente, accreditandomi la somma ancora dovuta sul consueto conto corrente di effettuazione del versamento periodico dell'assegno bimestrale".

Ciò vale anche per gli eredi di soggetti medio tempore deceduti ove vi è soltanto da specificare il nominativo del de cuius e la data del decesso.

Con l'occasione auguriamo a tutti buone vacanze.

A presto.

Dario Cutaia Mauro Trevisson Angelo Magrini

ricorso_4896_2011_CEDU_Magrini_et_autres_c._Italie_.pdf

 
«
API