Per questi gravi ritardi oltre 3000 cittadini si sono infettati

a) dati epidemiologici parziali, raccolti su base volontaria dall’Istituto Superiore di Sanità, oppure attraverso le domande per indennizzo ai sensi della legge 25 febbraio 1992 n. 210, presentate al Ministero della Sanità; fonte di valutazione più prudenziale, desunta dalla comunicazione del Ministero della Sanità, Direzione del Laboratorio di Epidemiologia e Biostatistica dell'Istituto Superiore di Sanità:

n. 409 deceduti per AIDS, ma portatori anche di epatite cronica; 
n. 924 infettati dal virus HIV su una popolazione iscritta al registro dei coagulopatici cronici di 8046 persone, pari ad una percentuale
dell'11,483%; 
n. 2142 infettati per HCV, sulla stessa popolazione degli iscritti, pari al 26,621%; 
n. 86 partners dei coagulopatici cronici deceduti; 
n. 443 infettati per HBV dal 1 luglio 1985 al 30 settembre 1999.
Fonte Procura della Repubblica di Trento (Proc. Pen. n. 358/94 R.G.N.R.) 

  ALL’INTERNO DEI COAGULOPATICI C’E’ IL SEGMENTO DEGLI EMOFILICI CHE SONO INFETTATI DEL VIRUS DELL’HIV:  

EMOFILICI A GRAVI SONO DIVENTATI SIEROPOSITIVI BEN IL 40%
EMOFILICI B GRAVI SONO DIVENTATI SIEROPOSITIVI BEN IL 60%

I DATI SOPRA ESPOSTI LI POTETE TROVARE NEL REGISTRO NAZIONALE DELLE COAGULOPATIE CONGENITE IN ITALIA DELL’I.S.S. RAPPORTO 1993.

SECONDO IL DIRETTIVO DELL’A.P.I. È DA CONSIDERARSI UNA   "CATASTROFE NAZIONALE!" 

 

  D a  d o v e  p r o v e n i v a  i l  s a n g u e ? 

  N o n  e r a  s a n g u e  d i  d o n a t o r i  i t a l i a n i 

 

:::[ Quali e quante responsabilità hanno gli americani su questa strage di stato ]:::

 


Torna indietro