mail www.politrasfusi.it

Chi sono i Politrasfusi

Dove siamo

La storia

Come è nata l'Associazione degli Emofilici e Politrasfusi italiani?

Politrasfusi e unità d'intenti

La storia del marchio API

Chi sono i Politrasfusi

Il sottoscritto Dottor Aldo Scarabosio Notaio in Torino dichiara che con atto aIl sottoscritto Dottor Aldo Scarabosio suo rogito in data 29 giogno 1988, rep. n. 63922/17643.
E’ stato costituita "L’ASSOCIAZIONE POLISTRASFUSI ITALIANI" siglabile "API", con sede in Volpiano, via Carlo Botta 26, con durata fino al 31 dicembre 2100. L’Associazione si propone di contribuire, secondo i principi dettati dalla Costituzione, al riconoscimento e alla garanzia dei diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità; inoltre si prefigge di contribuire a rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che limitando di fatto la libertà e l’uguaglianza dei cittadini impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, sociale ed economica del paese. L’Associazione in particolare si propone di assistere e tutelare gli interessi degli emofilici, dei talassemici, dei leucemici e di tutti coloro che utilizzano le trasfusioni a fini terapeutici dal punto di vista medico, sociale, dell’educazione, dell’avviamento al lavoro e della vita famigliare.

Il Consiglio Direttivo durerà 5 anni.

Torino 1 dicembre 1998.

 

 
«
API